BONUS RISTRUTTURAZIONI

BONUS RISTRUTTURAZIONI

OGGI RISTRUTTURARE CONVIENE

Breve normativa: Le agevolazioni fiscali sugli interventi di ristrutturazione edilizia sono state introdotte dall’art. 16.bis del Dpr 917/86 e successivamente incrementate con il D.L. n. 83/2012. La legge n.232 dell’11 Dicembre 2016 (Legge di bilancio 2017) ha prorogato fino al 31 dicembre 2017 la possibilità di detrarre dall’Irpef (l’imposta sul reddito delle persone fisiche) fino al 50% delle spese sostenute (bonifici effettuati) tra il 26 Giugno 2012 e il 31 Dicembre 2017, per un importo massimo di spesa di 96.000 euro per unità immobiliare. Per le spese effettuate a partire dal 1 gennaio 2018 la detrazione tornerà alla misura del 36% con un limite massimo di spesa pari a 48.000 euro.

Ciascun contribuente ha diritto a detrarre per ciascun anno una quota massima pari all’importo dell’Irpef dovuta e possono usufruire della detrazione sia i proprietari degli immobili che i titolari di diritti reali sugli stessi (locatari, usufruttuari etc) inclusi i coniugi, componenti di unioni civili o conviventi del proprietario dell’immobile (purchè intestatari di bonifici e fatture).

Gli interventi per i quali spettano le agevolazioni consistono in quelli indicati alle lettere a), b), c), d) del DPR 380/2001;

si tratta sinteticamente degli interventi di:

Manutenzione ordinaria (per parti comuni di edifici residenziali);

– Manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia (per singole unità immobiliari residenziali).

Se desideri ricevere un preventivo gratuito CLICCA QUI

 Inoltre, sono soggetti alle detrazioni gli interventi relativi a:

  • Eliminazione delle barriere architettoniche mediante ascensori e montacarichi e più in generale mediante qualunque mezzo tecnologico che favorisca la mobilità interna ed esterna all’abitazione dei portatori di handicap gravi;
  • Realizzazione di autorimesse o posti auto (anche a proprietà comune) nonchè acquisto di box o posti auto già realizzati;
  • Adozione di misure finalizzate a prevenire il rischio di compimento di atti illeciti da parte di terzi, nella misura in cui siano comunque spese sostenute per realizzare interventi sugli immobili;
  • Conseguimento di risparmi energetici mediante l’installazione di impianti basati sull’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili (ad esempio impianti fotovoltaici);
  • Adozione di misure antisismiche con particolare riguardo alle opere per la messa in sicurezza statica;
  • Bonifica dall’amianto ed interventi volti ad evitare gli infortuni domestici (ad esempio la riparazione di impianti insicuri, il montaggio di vetri anti-infortunio, l’installazione di corrimano);

Ai fini della detrazione è possibile includere anche le spese per la progettazione e le prestazioni professionali connesse agli interventi nonchè le spese per l’acquisto di materiali e gli oneri di urbanizzazione.

Lo studio di INGEGNERIA E ARCHITETTURA si occupa anche del disbigro pratiche presso le pubbliche amministrazioni (Comune, Genio Civile, Catasto etc..)

Se desideri ricevere un preventivo gratuito CLICCA QUI

Comments are closed.