APE

APE Attestazione Prestazione Energetica

RICHIEDI UN PREVENTIVO GRATUITO clicca qui

Il Dlgs 192/2005 ed il successivo Dlgs. 311/2006 hanno previsto al fine di migliorare le prestazioni energetiche degli edifici, la dotazione di attestati di qualificazione energetica e di certificazione energetica.

In quali casi la certificazione energetica è obbligatoria?

E’ Obbigatoria per:

  • contratti di affitto: la certificazione energetica è a carico del locatore/proprietario dell’immobile. E’ obbligatorio allegare l’APE al contratto di locazione;
  • vendita dell’immobile: la certificazione energetica è a carico del proprietario/venditore dell’immobile;
  • nuove costruzioni: il costruttore si deve occupare della certificazione energetica e consegnarla in allegato alla documentazione relativa all’agibilità dell’edificio;
  • ristrutturazioni importanti: la certificazione energetica per le ristrutturazioni è obbligatoria per grossi lavori (deve essere interessata il 25% dell’intera abitazione esterna) dato che mutano la prestazione energetica dell’edificio, che quindi deve essere eseguita ad ogni modifica significativa dell’edificio.

Quando si tratta di vendita o affitto, è importante, quindi, che l’attestato di prestazione energetica venga messo a disposizione del consumatore finale prima della conclusione delle trattative.

Sanzioni previste

Se la certificazione energetica non viene effettuata, la legge prevede delle sanzioni per i responsabili.
Per i proprietari degli immobili che vendono, affittano o pubblicano annunci senza fornire indicazioni sulla prestazione energetica, è prevista una sanzione che va dai 500 ai 18000 euro.
In caso di nuove costruzioni o importanti ristrutturazioni il responsabile dei lavori che non consegna la certificazione energetica allegata alla dichiarazione di fine lavori incorre in sanzioni variabili tra i 1000 e i 6000 euro.
Anche gli amministratori di condominio, se responsabili dei controlli periodici su impianti di climatizzazione (come caldaie e climatizzatori), possono ricevere sanzioni tra i 500 e i 3000 euro se tali controlli non vengono effettuati.

RICHIEDI UN PREVENTIVO GRATUITO clicca qui

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*